Sito in restyling

Alcune immagini non sono al momento visualizzabili ma...stiamo lavorando per voi!

Onda calabra ..in Deutschland! Parte 1 di 2

Cari amici blogger...toc toc...siete ancora li?

Sono latitante da una vita dal mio blog ... dopo un anno di lavoro in azienda, dove le mie Grandi Speranze sono state disattese e i miei risparmi dilapidati per investire in un lavoro che si è concluso con la proposta di un 4° stage e tanti elogi ai miei meriti... ho giocato la carta estera...

Avendo una sorella che abita con la famiglia in Germania da due anni, sono andata a trovarli nella speranza di riuscire a trovare un qualsiasi lavoro onesto che fossi in grado di svolgere causa mancata conoscenza del tedesco  ai fini di finanziarmi vitto, alloggio, assicurazione sanitaria e corso di tedesco in loco. Ahimé è stato un buco nell'acqua, purtroppo se non conosci la lingua sei costretto a interfacciarti solo con italiani, e gli italiani restano tali anche all'estero... non tutti sicuramente ma la maggior parte. Lavoro nero, turni di 12 ore, vitto non ne parliamo...cavolo hai un ristorante potresti almeno passare il vitto agli operai no?

Comunque, lavoro nero per lavoro nero, almeno in Germania avresti modo di imparare la lingua cosa che in Italia non avresti ...solo che in Germania per chi lavora a nero i rischi e le penali sono molto alti...non si può...lo fanno in tanti, ma io non me la sento di giocarmi la possibilità di vivere all'estero per andare incontro a un compatriota sfruttatore.

Inoltre in Germania è necessario avere un'assicurazione sanitaria, che dovrebbe fornirti il datore di lavoro, ammesso che ti metta in regola. Se non hai un lavoro e vuoi recarti all'estero per motivi di studio e ti auto finanzi con mezzi propri in ogni caso devi avere l'assicurazione e te la devi pagare tu...se non ricordo male si parla di 150-250 euro/mese.

La Germania ti aiuta, ti trova un lavoro, di aiuta con i corsi di tedesco ti da anche un sussidio...ma tutto ciò non è che ti viene dato come metti piede sul suolo tedesco... Devi aver lavorato regolarmente li per almeno un tot di mesi, essere residente e dimostrarti attivo nella ricerca di un lavoro..inoltre l'ufficio del lavoro ti trova un impiego ma devi conoscere un po' il tedesco, almeno il minimo per comprendere cosa devi fare anche se trattasi di lavoro manuale.

Diciamo che la Germania è un'ottima nazione per i nativi o per chi è emigrato 30 o 40 anni fa, oppure forse io non ho saputo muovermi o ho sbagliato il momento, la congiunzione astrale...chissà.. 
Oggi purtroppo per un italiano che non conosce la lingua si può sopravvivere, ma non vivere.... 
Del resto restare in Italia vuol dire morire...nemmeno la sopravvivenza perchè da noi funziona per la serie '' quel poco che hai te lo toglierò'' come è successo a me con lo stage con Promuovi Italia Spa in liquidazione... ma questo è un altro post.... 

Parliamo di alloggio....
Tutti quanti abbiamo visto i film sul nazismo, i lager etc...accidenti ci sono alcune pensioni che sono molto simili!
25 euro a notte per stanze con vetri rotti, materassi tipo campo di concentramento, bagno al piano in condivisione...e tutta l'estetica e l'igiene mandata a quel paese! 
Ovviamente ci sono anche pensioni accettabili, vivibili...peccato che per una camera doppia con bagno al piano si parla di 750 euro al mese...e ovviamente senza uso cucina.
Una doppia con bagno e doccia in camera...1300 euro al mese!!!
Capirete bene che per me che non mi pagano da ottobre, per un tirocinio finito a gennaio...non è proprio possibile...e  se non avessi avuto mia sorella che mi ospitava nemmeno avrei avuto modo di rendermi conto che la Germania d'oro non lo è più così tanto...

Anche la ferrovia è molto cara, però è collegata molto bene...anche i piccoli paesini hanno la loro stazione.


Per il vitto .... ve ne parlerò nel prossimo post...intanto vi lascio qualche foto...


Seubersdorf in der Oberpfalz

Neumarkt

Wolfstein

Regensburg

Regensburg

Regensburg duomo

Ahuhauhau bagno pubblico pulitissimo a Norimberga!












6 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Ma dove sei andata a finire?
Mio cugino ha la fissa della Germania. Ci va ogni anno ma non conclude niente, ha pure rinunciato a un posto di lavoro certo (e secondo me ben remunerato) qui per andare a cercarlo tra i crucchi. Io ho una sorella che sta nella Svizzera italiana ed è stata per due anni senza lavoro, ricevendo il sussidio, doveva sempre essere pronta a rispondere ad eventuali chiamate. Ha fatto quello che le capitava. Una cosa simile a ciò di cui parli tu. Anche lì non se la passano bene.

Scommetto che in Germania i treni passano sempre in orario.

Ciccola ha detto...

Ho molti amici che periodicamente tentano la fortuna a Berlino. Qualcuno ce l'ha fatta, altri sono tornati indietro.
Ti auguro di raggiungere i tuoi obbiettivi.

Miss Artemisia ha detto...

Ciccola, anche io non desisto...non tanto perché la Germania mi piaccia così tanto...ma è sicuramente meglio che qui, e per me che ho un appoggio li, più semplice rispetto ad altri paesi. Grazie, spero anche io un giorno di ritornare con la mia bella BMW fiammante ahuahauah

Miss Artemisia ha detto...

Inneres Auge, ahimè sarà che la nuvoletta di Fantozzi mi ha seguito anche li ma per ben due volte ci sono stati guasti sulla linea, con ritardi e treni cancellati! Però c'era il bus alternativo...a saper leggere l'avviso! XD

Squilibrato ha detto...

Che bello. Il 5 ottobre sarei dovuto partire per Sofia... purtroppo annullato. Ma solo per il momento. Grazie per il tuo passaggio, ogni visita, commento o parola in questo momento mi sono utili. Ti abbraccio.

Squilibrato ha detto...

Miss, il tuo indirizzo mail non lo trovo, ti avrei contattata volentieri. Se ti va, sul mio profilo c'è il mio. :)

Posta un commento